marinando rn

Marinando e legambiente per “puliamo il mare” senza barriere

pastore premia

Domenica 25 settembre, punto di partenza Marina di Rimini, si è svolta la manifestazione “Un mare pulito e senza barriere”. L’evento, organizzato dai circoli di Legambiente della Valmarecchia insieme all’associazione Marinando e all’Unione Italiana Vela Solidale, ha tenuto fede al tema di “Puliamo il Mondo” 2016: superare le barriere. Oltre settanta persone imbarcate tra cui, grazie alle associazioni del territorio, anche ragazzi e ragazze con sindrome di Down, disabili e rifugiati che, superando le barriere, hanno aiutato a ripulire il mare davanti a Rimini. Numerose le barche che hanno aderito provenienti anche da altri porti tra i quali Pesaro e Ravenna grazie anche all’ospitalità del Marina di Rimini.

Un ringraziamento sentito da parte degli organizzatori va agli armatori della flotta di Marinando, che con la loro disponibilità e destrezza nel veleggiare hanno permesso agli ospiti di raccogliere oltre un centinaio di bottiglie e frammenti di plastica, una trentina di reti e calze provenienti dagli allevamenti di mitili, polistirolo, assorbenti igienici, esche e perfino una lampadina. Durante le due ore di veleggiata l’associazione Gian Neri si è immersa nell’anti-porto, recuperando molto materiale, tra cui cinque biciclette ed un carrello della spesa. La veleggiata si è conclusa con la premiazione di uno degli equipaggi di Marinando Ravenna per aver raccolto la maggiore quantità di materiale: i vincitori si sono aggiudicati una coppa realizzata con materiale di recupero da SecondaMateria artistic Group, cellula dei Mutoid Waste Company.I circoli di Legambiente della Valmarecchia sono molto soddisfatti dell’evento, sia per la grande partecipazione, sia per il numero di rifiuti raccolti, con la speranza di trovarne sempre meno nei prossimi anni. Ciò che tutti ci auguriamo è che l’amministrazione riesca a trovare un accordo duraturo con i pescatori e la società che dovrà smaltire i rifiuti, per agevolare la raccolta dei rifiuti in mare. Nei prossimi giorni si terrà una riunione degli armatori di Marinando per dare continuità all’iniziativa entrando nelle scuole e nel mondo dell’associazionismo con nuovi progetti legati al mare e al suo rispett