logo_foto

Exodus al suo trentesimo compleanno

Il trentesimo compleanno di Exodus vuole essere non solo una festa celebrativa, ma l’avvio di un nuovo inizio per la Fondazione: con un bagaglio di esperienze di 30 anni sulle spalle, Exodus si prepara a rinnovarsi, a risintonizzarsi con la società di oggi e a declinare in maniera nuova le basi fondanti del suo progetto educativo.
Gli obiettivi della celebrazione del trentennale, sono quindi di due tipi: il primo “interno”, rivolto a educatori, ragazzi, amici, volontari, collaboratori; il secondo “esterno”, rivolto a tutti coloro che non vivono il mondo Exodus da dentro, e che possono conoscerne o meno le attività.

Il trentennale non vuole essere soltanto l’occasione per guardarsi indietro, per festeggiare e per godere dei traguardi raggiunti. Ci saranno certamente occasioni di festa e di riscoperta delle proprie radici, ma il 2014 vuole essere per Exodus un anno importante di rilancio, innovazione, maturazione.

Don Antonio dice che in questo specifico momento storico è importante saper essere “diversamente”. Il trentennale segna allora un momento decisivo di essere “Diversamente Exodus”!
I valori portanti della filosofia di Exodus non cambiano, anzi, si rafforzano in un momento in cui è sempre più fondamentale avere radici forti … Ma Exodus continua a camminare, e risponde oggi ad esigenze nuove.
Per questo motivo, la comunicazione del trentennale deve essere particolarmente efficace, trasmettere cosa sono stati i primi trent’anni di Exodus e cosa vogliono essere i prossimi, con una forza straordinaria di rinnovamento che ha solo chi è capace di vedersi dentro e di vedere l’altro.

Il 24 Marzo, a Milano, verrà accesa la fiaccola che partirà con la carovana che farà il giro d’Italia e che sarà presa “in consegna” a turno da tutte le case di Exodus. Durante il passaggio della fiaccola, in ogni sede verranno organizzate una serie di iniziative che promuovano l’attività e la filosofia della Fondazione, l’integrazione e l’interazione nel territorio… Apriremo strade impossibili per i prossimi trent’anni!

La fiaccola arriverà all’Isola d’Elba la seconda settimana di Maggio. In questi giorni sono previsti:

-Giovedì 8:           Ore 21:00 Teatro dei Vigilanti:

Spettacolo di Giorgio Faletti in solidarietà alla Fondazione Exodus

-Venerdì 9:          Ore 09:00 Incontro con gli studenti nelle scuole.

-Sabato 10:          Ore 10:30Convegno su sport ed educazione. Interverranno il velista Giovanni Soldini, l’olimpionico Daniele Masala ed altri amici sportivi

Ore 14:00: Veleggiata di solidarietà. Una carovana di barche accompagnerà la fiaccola a Salivoli, dove ripartirà per la casa di Jesi.

 

Inoltre le barche della Fondazione, Bamboo e Maria Teresa, saranno ormeggiate in Calata Medicea, aperte al pubblico come punto informativo.

 

Tutti sono invitati a condividere e partecipare ai momenti di incontro.

Nell’occasione festeggeremo anche il riarmo del Bamboo, che torna a navigare dopo la disavventura estiva.